Prevenzione

“Passione per la Vita”si proclamò partner della Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea di Firenze

Un gran numero di esposizioni in varie città d’Europa misero in mostra il talento del artista e diedero l’opportunità per favorire la prevenzione con il Programma di PASSIONE PER LA VITA. Uno di questi eventi fu la Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea di Firenze (Italia 2005) dove Antoine Gaber ricevette diversi Premi e riconoscimenti per la sua carriera artistica e per la sua iniziativa benefica e sociale a livello internazionale.

Nel 2005, durante la cerimonia di premiazione, il Presidente della Biennale di Firenze, Prof. Pasquale Celona, consegno a Antoine Gaber, pittore internazionale impressionista canadese, sostenitore della ricerca sul cancro, il prestigioso Premio di “Lorenzo il Magnifico” in riconoscimento della sua iniziativa artistica e sociale “Passione per la Vita” per la ricerca sul cancro.

Pasquale Celona, Presidente e Piero Celona, Vice Presidente della Biennale di Firenze con il pittore Antoine Gaber e il prestigioso Premio “Lorenzo il Magnifico” in riconoscimento della sua iniziativa artistica e sociale “Passione per la Vita” per la ricerca sul cancro.

La Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea di Firenze si proclama partner artistico di Antoine Gaber e sostenitore del Programma Passione de la Vita” per la ricerca sul cancro. Con questa iniziativa benefica il Programma Passione de la Vita”, continuerà a raccogliere fondi a beneficio dello studio e alla cura del cancro e inoltre aprirà nuove opportunità a livello internazionale agli artisti della Biennale di Firenze per sostenere lo sforzo continuo dell’artista per aiutare i malati attraverso la sua arte.

Il messaggio del  discorso di Antoine Gaber toccò il cuore dei suoi compagni artisti, i quali si unirono a lui per sostenere lo sforzo continuo dell’artista per aiutare i malati attraverso la sua arte. Questo appoggio così importante degli artisti aprirà le porte a livello internazionale all’ iniziativa benefica del Programma “Passione per la Vita” come una unica forza artistica per continuare a raccogliere fondi a beneficio dello studio e la cura del cancro.